PERCHE’ IL COPY TI SALVA LA VITA ANCHE SE DURANTE LA TUA GIORNATA NON SCRIVI MAI A NESSUNO!

Siamo partiti alla grande con 3 articoli di notevole valore che racchiudono importanti verità ma soprattutto consigli pratici grazie ai quali i tuoi funnel possono davvero convertire di più e portarti quelle soddisfazioni che meriti.

Copy funnel funziona

Abbiamo infatti già parlato di:

  • Scarsità: come puoi far percepire la tua offerta imperdibile
  • Urgenza: come mettere fretta al prospect concludendo la vendita anche quando non hai elementi di scarsità da inserire nella comunicazione
  • Riprova Sociale: perché è la tua miglior alleata data la sua potenza e la facilità di utilizzo

Volevo mostrarti subito la potenza del copy, e come può portare grandi benefici nella tua quotidianità. Ma ora è necessario un passo indietro per non perdere di vista la cosa principale, ossia:

PERCHE’ DEVO IMPARARE A PADRONEGGIARE IL COPY ANCHE SE NON SCRIVO MAI NULLA.

Ok già siamo partiti con una piccola bugia.

È veramente impossibile che non scrivi nulla: non mandi spesso nemmeno le email? Che dire allora di WhatsApp e Facebook? Sono certo che li apri almeno una volta al giorno per scrivere qualcosa! E il funnel poi? Bisognerà pur che qualcuno crei i contenuti!

Si è vero che il copy è fatto fondamentalmente per vendere (è “l’arte dello scrivere per vendere”), ma è anche vero che ogni giorno vendiamo qualcosa agli altri, spesso senza pensarci.

Vendiamo in continuazione noi stessi, le nostre idee, e i nostri punti di vista.

Ci fa piacere se gli altri ci considerano persone autorevoli dalle quali si può imparare, ci piace che la nostra idea prevalga sulle altre quando ci troviamo a discutere di qualcosa in compagnia, e adoriamo che i nostri punti di vista siano condivisi da più persone possibili.

E per riuscire in tutto ciò occorre saper conversare in maniera efficace. Portare prove a sostegno delle proprie tesi, citare fonti autorevoli, avere sotto mano testimonianze e statistiche, far notare come quello che si dice sia condiviso da molti altri…

E lo facciamo di continuo, inconsciamente: “eh no! Ho ragione io perché ho letto un articolo che diceva che…”(porto prove a sostegno), “di questo son certo perché me l’ha detto mio cugino che è un vero esperto di…”(uso testimonianze/autorità), “molti miei amici hanno già fatto… quindi è come dico io”(riprova sociale).

Questo è il succo del copy.

Prendere quello che funziona e che già usiamo inconsciamente, approfondirlo e interiorizzarne il funzionamento, e riusarlo con cognizione di causa per convincere l’interlocutore della bontà di quello che stiamo dicendo, per “tirare acqua al nostro mulino”.

Il copy è in grado di distillare i concetti che già hai in testa, e li purifica, li riordina e li potenzia.

Poi certo, scrivere con un copy persuasivo significa anche rispettare tutta una serie di regole che fanno penetrare maggiormente il messaggio e rendono più scorrevole la lettura.

Per esempio devi sempre tenere in considerazione di:

  • Dare del tu. Solo in questa maniera il lettore si sentirà coinvolto e preso in causa
  • Non fare muri di testo. Ogni paragrafo dev’essere spaziato dal precedente e dal successivo
  • Fare frasi chiare e brevi. Non subordinate o frasi inconcludenti. Ogni frase deve invogliare la lettura della successiva
  • Tenere un filo conduttore logico e lineare. Il lettore deve sapere dove stai andando a parare, non bisogna fare salti da un argomento all’altro.
  • Usa parole del registro colloquiale, non altisonanti ed erudite (vedi che non si capisce?!?)

In sostanza deve capire un bambino di 10 anni. Il linguaggio deve essere a prova di scimmia!

Inoltre se sei imprenditore, è fondamentale saper almeno le basi del copy.  Infatti trovarsi davanti ad un foglio per scrivere ai propri clienti ti fa pensare a chi sono veramente i tuoi clienti, cosa cercano, cosa li motiva all’acquisto, perché danno i loro soldi proprio a te, o perché spesso al leader di settore.

Tutto ciò ti porta a riflettere indirettamente su tutto il tuo processo di vendita, arrivando così a potenziarlo notevolmente.

Davvero l’utilità del copy è incredibile!

Il copy ti porta a focalizzarti sui benefici del tuo prodotto, a catturare e mantenere viva l’attenzione del cliente, e ti insegna a creare scarsità ed urgenza per aumentare le vendite, facendo leva sui desideri e le paure dei tuoi clienti.

E lo stesso vale quando crei un funnel. Non devi concentrarti sulla chiusura della vendita in prima istanza. Devi prima capire esattamente quali sono i bisogni del tuo interlocutore, che cosa vuole realmente, cosa teme e perché il tuo prodotto lo può aiutare in quella cosa che a lui sta a cuore.

Basta.

Quando gli hai detto che il tuo prodotto è in grado di risolvere il suo problema (nel modo che gli altri non fanno) è finita. Sarà lui ad implorarti di acquistare da te.

Tutto questo è super e ti porta al livello successivo, ma per padroneggiarlo è necessario che impari a sfruttare tutto ciò che il copy può insegnarti.

Per cui rimani leggi gli altri articoli del blog, e dopo averli letti e compresi implementa subito nella strategia quello che impari.

Noterai senz’altro la differenza.

Se vuoi una mano nella correzione di qualche tuo pezzo oppure non sei certo che la strategia attuale sia la migliore clicca qui e scopri cosa posso fare per te!

Anche per questa volta è tutto

Al copy del tuo Funnel che funziona

Davide Recchia

P.S. Scarica subito la Checklist CopyFunnel, e scopri i 13 punti da controllare PRIMA di spendere soldi portando traffico al tuo funnel!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *